Pagina principale

?????????????????????? Home on It

Progetto

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

CONTESTO. La mappa del mondo di oggi ci mostra un intreccio crescente di varie culture che devono o vogliono vivere insieme. Più spesso, queste mappe colorate sono spesso offuscate da conflitti inerenti e da minacce di guerra  imminente. E’ per questo che crediamo che tanto prima si agisce, più possibilità ci saranno per evitare che tali conflitti possano  scoppiare. Il motivo per cui abbiamo scelto di farne una priorità del nostro progetto è il fatto che l’intero fenomeno è visibile anche dalle prime fasi della vita, in età in cui i bambini dovrebbero cercare di vedere la bellezza della vita, dovrebbero imparare l’accettazione e la tolleranza e dovrebbero essere liberi da pregiudizi. Il comportamento di base degli studenti in genere è  mostrare mancanza di rispetto e la mancanza di tolleranza è il bullismo, un fenomeno che è aumentato in modo costante e colpisce  un numero sempre più preoccupante di studenti negli ultimi anni.

GLI OBIETTIVI CHE CI SIAMO FISSATI SONO PENSATI COME PASSI CHE DEVONO ESSERE INTRAPRESI AL FINE DI RAGGIUNGERE LO SCOPO.

OBIETTIVI:

  1. promuovere il dialogo interculturale tra i diversi paesi e le categorie socio-culturali
  2. ridurre la violenza, l’abbandono scolastico e la disuguaglianza attraverso la promozione di valori quali la tolleranza, l’accettazione delle differenze e del rispetto inter- e intra-culturale
  3. coinvolgere attivamente gli studenti in attività che presuppongono il lavoro in team multiculturali.
  4. scoraggiare la tendenza a stereotipi e pregiudizi sulla base di casi isolati di comportamenti scorretti.
  5. migliorare la qualità del rapporto tra gli studenti di diversa estrazione culturale e sviluppare le proprie competenze sociali e di comunicazione
  6. incoraggiare l’apprendimento di lingue e culture diverse nello spazio europeo.

PERCHE’ SI CONSIDERA IL PROGETTO INNOVATIVO?

Il progetto affronta un tema che è stato finora affrontato a livello locale, attraverso sessioni di consulenza di studenti coinvolti nel bullismo. Molte volte queste misure si sono dimostrate insufficienti e i casi di discriminazione e di bullismo si sono  verificati di nuovo. Abbiamo intenzione di utilizzare le attività del progetto come mezzo per rendere gli studenti consapevoli della ingiustizia e l’impatto negativo dei loro atteggiamenti e comportamenti discriminatori. Tutte le attività del progetto, teorici e pratici, saranno inclusi in un opuscolo che costituirà un prezioso materiale da distribuire alle scuole nelle regioni e paesi coinvolti via web, in formato cartaceo e sessioni di divulgazione diretti. Abbiamo intenzione di realizzare il progetto come strumento di prevenzione di tali comportamenti negativi con il  risultato di essere informati sulle cause, i tipi e gli effetti del bullismo. Abbiamo anche intenzione di promuovere i risultati del progetto all’interno delle nostre comunità non-scuola, perché, come è stato affermato in precedenza, a volte gli atteggiamenti aggressivi di  determinati gruppi / categorie di persone derivano dall’ambiente in cui gli studenti sono  cresciuti. Inoltre , ci auguriamo che gli studenti faranno lezione agli adulti della loro comunità come risultato di questo progetto.

Un altro aspetto innovativo è il fatto che i genitori saranno coinvolti nelle attività di progetto, e potranno anche beneficiare dei risultati. Abbiamo intenzione di sviluppare una metodologia e preparare il consulente scolastico nel consigliare i genitori i cui figli sono stati vittime di bullismo su cosa fare, a chi rivolgersi  in questi casi. Inoltre, il programma di consulenza in corso per le vittime di bullismo comporterà la partecipazione di genitori, saranno  formati  gli insegnanti e il personale amministrativo, in modo coerente, con specifici ruoli complementari.

Abbiamo anche in programma di includere ex e attuali  vittime di bullismo direttamente nel progetto, in modo da poter offrire loro la possibilità di riacquistare autostima e diventare fonti nella diffusione delle attività del progetto e dei risultati. Gli studenti coinvolti direttamente e indirettamente beneficeranno dello scambio di buone pratiche secondo  gli obiettivi del progetto. Potranno osservare come gli studenti di diversi paesi si comportano, come imparano e cosa fanno nel loro tempo libero, che può avere un impatto positivo sulla propria vita. Gli studenti partecipanti diventeranno un gruppo coeso, che sarà in grado di condividere le proprie idee, esperienze e preoccupazioni in un gruppo online che  creeranno per se stessi. Essi diventeranno una comunità con un  forte senso di appartenenza.

Gli studenti saranno aiutati a superare i loro orizzonti personali, per studiare la vita e il destino di altre persone attraverso gli  esempi e, di conseguenza, per adeguare tali nuove prospettive alla propria vita. Così, agli studenti verranno insegnate le competenze chiave che sono di vitale importanza nel mondo del lavoro di oggi: lo spirito di squadra, lavorare insieme per un obiettivo, e contribuire con le proprie idee all’interno delle attività.

 

ATTIVITÀ COMUNI

Gli insegnanti coordineranno gli studenti per  partecipare a una serie di attività destinate a prevenire comportamenti aggressivi.  Arti e sport sono alcuni dei mezzi con cui ci proponiamo di fornire agli studenti un modo per  esprimere liberamente il proprio pensiero e le idee perché crediamo che la violenza è anche un atto di emozioni espresse negativamente. Pertanto, vogliamo offrire alternative agli studenti e formarli come esseri umani creativi. Questa atmosfera creerà una sinergia positiva in ambito scolastico e l’impatto di ogni membro della scuola. Prima della riunione di scambio, ci saranno attività di preparazione nella scuola, nelle classi e gli studenti, infine i partecipanti saranno scelti in base a criteri stabiliti in precedenza da ciascuna squadra, in accordo con le esigenze e le realtà locali. Durante l’incontro di scambio, tutti i partecipanti selezionati potranno incontrarsi  e lavorare insieme sul secondo  incontro.

Oltre alle specifiche attività del progetto, gli studenti parteciperanno ad  attività in corso nella scuola ospitante, al fine di osservare le pratiche, per conoscere il sistema di istruzione nel paese ospitante e di entrare in contatto con i loro coetanei. Questo avrà un ruolo importante nello sviluppo di sinergia multiculturale e interculturale.

Ogni incontro avrà un argomento secondario diverso, che potrà dare il suo contributo al tema del progetto – La lotta contro la discriminazione e la violenza. Nel corso del progetto organizzeremo attività legate allo sport, arte, artigianato, musica, danza, fotografie, giochi, cibo e natura.

Squadre di progetto  verranno creati in ogni scuola

saranno preparati angoli Erasmus + / verranno messi monitor digitali

– saranno progettati Poster E opuscoli / Gli studenti saranno in contatto tra di loro

-Progetto sarà presentato al beneficiario / mini-conferenze per le parti interessate (stakeholders)

-Questionario iniziale e modulo di valutazione

ARGOMENTI & COMPITI SPECIFICI

PORTOGALLO (Coordinatore) ospita M1 a novembre 2016

Sotto-argomento: “Il ruolo degli insegnanti nella lotta contro il bullismo. Lo sviluppo di un programma per includere vittime di discriminazione e bullismo.

Il coordinatore progetta schede di valutazione; questionario iniziale e finale

PORTOGALLO M2 maggio 2018

Argomento secondario: Presentazione dei problemi di bullismo a livello locale di ogni scuola. Le attuali misure locali per combattere e prevenire il bullismo

ITALIA – C1 – Febbraio 2017

Argomenti: tipi di discriminazione. Le forme di bullismo – verbali, fisiche, sociali o emotivi // Sport per fermare la violenza

ROMANIA – C2 – maggio 2017

Argomento secondario: vittime e aggressori all’interno di discriminazione e bullismo. Arti e mestieri per fermare la violenza

BULGARIA – C3 – Novembre 2017

Argomento secondario: neutralizzare le  espressioni di odio. Musica e danza per fermare la violenza

  • Creazione Sito web

TURCHIA – C4 – Febbraio 2018

Argomento secondario: Conseguenze di bullismo. Le fotografie e film per fermare la violenza ”

Turchia crea un gruppo di progetto in TwinSpace / E-Twinning.

QUALI SONO GLI ARGOMENTI PIÙ IMPORTANTI AFFRONTATI DAL PROGETTO

  • L’etica, la religione e la filosofia (incl. Il dialogo interreligioso)
  • Inclusione
  • Rom e altre minoranze

gli obiettivi del progetto sono:

  1. promuovere il dialogo interculturale tra i diversi paesi e le categorie socio-culturali
  2. ridurre la violenza, l’abbandono scolastico e la disuguaglianza attraverso la promozione di valori quali la tolleranza, l’accettazione delle differenze e del rispetto inter- e intra-culturale
  3. coinvolgere attivamente gli studenti in attività che presuppongono il lavoro in team multiculturali.
  4. scoraggiare la tendenza a stereotipi e pregiudizi sulla base di casi isolati di comportamenti scorretti.
  5. migliorare la qualità del rapporto tra gli studenti di diversa estrazione culturale e sviluppare le proprie competenze sociali e di comunicazione
  6. incoraggiare l’apprendimento di lingue e culture diverse nello spazio europeo.

Inoltre il  progetto consentirà agli studenti di comprendere le implicazioni della  discriminazione, l’esclusione sociale e diventare consapevoli degli effetti negativi che portano. Molti di questi comportamenti derivano dalle mentalità distorte profondamente radicate nelle persone appartenenti a diversi gruppi culturali e religiosi e abbiamo intenzione di offrire agli studenti la possibilità di conoscere tutti gli aspetti delle diverse culture, i preconcetti. Inoltre, vogliamo offrire agli studenti alternative attraverso le quali possono portare avanti la bellezza della propria cultura – sport, arte, musica, danza, ecc. In questo modo si vuole ritrarre la bellezza della diversità culturale che gli studenti stessi devono contribuire a dare . Facendo tutto questo, gli studenti capiranno il concetto di comunità europea e potranno  sviluppare il loro senso di tolleranza e accettazione delle diversità, al fine di cambiare i loro mentalità a poco a poco e contribuendo alla coesione della comunità nel medio e lungo periodo. Gli studenti svilupperanno i loro valori utilizzando la mediazione come strumento nelle questioni di bullismo e saranno in grado di raggiungere una maggiore maturità e senso di responsabilità verso gli altri e se stessi. Attraverso la mediazione e l’uso di nuove tecnologie studenti e docenti svilupperanno la loro capacità di comunicare. Il progetto darà agli  insegnanti strumenti e strategie per affrontare una varietà di aspetti relativi al  bullismo.

Anche se idealmente questo fenomeno di discriminazione e bullismo sarà sradicato, abbiamo intenzione di essere realisti e avere obiettivi oggettivi. Pertanto, intendiamo sviluppare un programma e una metodologia di azione per gli studenti che saranno vittime di bullismo e discriminazione in futuro. Ogni scuola fornirà servizi di supporto per questi studenti e offrirà consulenza a studenti e genitori. Ci sarà un servizio di assistenza e un indirizzo e-mail che ogni scuola pubblicherà sul proprio sito web  a cui  gli studenti possono ricorrere  per segnalare atti di violenza, bullismo e discriminazione. Questo programma sarà coordinato dal consulente studente per un anno, allora esso sarà adeguato e modificato e condiviso con altre scuole nelle loro regioni / paesi. In questo modo, potremo creare una rete di scuole partner e saremo in grado di assistere  altre scuole che affrontano  lo stesso problema.

La comunità locale (le altre scuole, i genitori, i rappresentanti del Consiglio della città, assistenti sociali, responsabili della protezione dei bambini, ecc.) beneficerà dei prodotti risultanti del progetto (giochi di ruolo, video, mostre, bracciali per combattere il bullismo, volantini, ecc.) e una e-mail dedicata, sicura e privata con il supporto dei docenti e del personale dal progetto.

Tutte queste cose sono fondamentali per l’educazione dei  giovani per  diffondere idee di tolleranza e umanità in una Unione europea multiculturale, sottolineando il ruolo di insegnanti e studenti per comunicare e entrare in sintonia con i bisogni reciproci, che porta ad un aumento della abilità sociali, senso di responsabilità e  cittadinanza attiva.

TIPO DI DISSEMINAZIONE  PREVISTA

Le attività di diffusione avranno un ruolo importante nel raggiungimento degli obiettivi del progetto. Questi si svolgeranno lungo tutto il periodo di attuazione del progetto e sono progettati per raggiungere i gruppi target attraverso una varietà di canali.

  1. comunicazione face to face :

– Con gli insegnanti all’interno delle scuole e fuori le scuole – incontri insegnanti

– Con gli studenti ei loro genitori – i genitori e gli studenti durante le riunioni Open Days

– Con le autorità locali, altri partner locali –

  1. canale visivo

– articoli in giornali, bollettini, riviste, siti web, Erasmus + reti

– comunicati stampa

– Libretto / brochure derivanti dagli scambi distribuito alle scuole

– logo, manifesti, volantini, striscioni, roll-up, angoli Erasmus +

– Album fotografici caricati sul sito web del progetto

  1. canale audio-visivi

– interviste, conferenze stampa

– annunci radio / interviste

– annunci di notizie

– presentazioni PPT

– Film caricati sul sito web del progetto realizzato nel corso degli scambi

– CD contenenti materiali relativi al progetto che verranno condivisi durante le sessioni di diffusione

 

Partners

?????????????????????? Partners on It